• Giadix511

Giadix e la concentrazione

Eccomiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii…

Presente quando avete la moto super infangata e non sapete da che parte iniziare per pulirla? E poi rimandate rimandate e rimandate finchè non vi rendete conto che, almeno che non abbiate assunto un cinesino per lavarla e mettere tutto in ordine, il casino rimane e il nervoso cresce assieme all’arterio.

Ecco io mi sono sentita così anzi, a volte mi sento così. La testa che scoppia e vado in panne per delle cavolate atomiche, me la prendo con il mondo intero dando colpe inesistenti quando la causa è solo una e si chiama Giada. Giada perché si perde e non finisce le cose. Ne inizia una e subito un’altra ancora, vede il cellulare e lo guarda subito perché sente quel Glin Glon ed è inevitabile guardarci. Mi perdo perché vado su Instagram o Facebook, poi c’è il pollo giallo quindi mi metto a fare un monologo con lui. Insomma un bordello atomico. Tutto questo mi porta a non concludere niente o comunque ben poco ma non perché non sia in grado, ma “semplicemente” perché non sono concentrata.

Non per niente mi viene ricordata spesso sta frase in pista:

“Giada vai bene nei singoli pezzi ma quando li devi mettere assieme ti perdi”.

E la mia testa? Ecco la mia testa prende proprio la tangente e si salvi chi può. Questo perché in quei momenti mi sento una nullità, una perdente che non sa fare niente e che non combinerà mai nulla.

Quando basterebbe concentrarsi e, come per magia, tutto torna al suo posto. La testa smette di sballottolare sti pensieri e in men che non si dica, ti rendi conto che il mondo intero non ce l’ha con te, non sei una nullità e vali.

Quella frase la prendi e la modifichi: “Giada concentrati, metti la moto sul cavalletto, fai benza, controlla le viti, guarda che figata di moto che hai”. “Ridi, ridi e ridi, confrontati con gli altri sulla curva, sul salto, sulle traiettorie”.


Non roviniamoci con i nostri pensieri delle giornate intere, quando basta ben poco per tornare a ridere a tutto gas e senza pensieriiiiii la tua vita saràààààà… HAKUNA MATATAAAAA!!!!!!!!!!!

Ah quasi mi scordavo. Quei bei segnetti sulle gambe, sono il risultato di svariate ruotate da cross. No dai scherzo, è che mi ero appena cambiata e ho talmente tanti muscoli che pure i calzini da cross e gli stivali mi vanno stretti.

Psyché studio di Dott.ssa Marylou Baccilieri   Via Zaccaria Zacchi N.5, 40129 Bologna   3318648847   info@psychestudio.it   C.F.BCCMYL78H61A944G P.IVA02930701202